LIBRO TERZO
Della proprietà
TITOLO VI
Delle servitù prediali
CAPO VIII
Di alcune servitù in materia di acque
SEZIONE I
Della servitù di presa o di derivazione di acqua

Art. 1093

Riduzione della servitù
TESTO A FRONTE

I. Se la servitù dà diritto di derivare acqua da un fondo e per fatti indipendenti dalla volontà del proprietario si verifica una diminuzione dell'acqua tale che essa non possa bastare alle esigenze del fondo servente, il proprietario di questo può chiedere una riduzione della servitù, avuto riguardo ai bisogni di ciascun fondo. In questo caso è dovuta una congrua indennità al proprietario del fondo dominante.


GIURISPRUDENZA

Diritti reali – Tipicità legale necessaria di questi diritti – Accertamento esercizio del possesso ad immagine di una servitù prediale – Caratteri attribuiti alla specifica servitù prediale – Servitù di presa d’acqua – Servitù apparente – Necessità di opere visibili e permanenti.
Il principio del numero chiuso dei diritti reali indica la tipicità legale necessaria di questi diritti e si estrinseca in due sottoprincipi che individuano nella legge l’unica fonte della esistenza e del contenuto dei singoli diritti reali;

L’accertamento del concreto esercizio del possesso ad immagine di una servitù prediale deve essere condotto, in base al suesposto principio, con riferimento ai caratteri che il Codice civile attribuisce alla specifica servitù prediale;

La servitù di presa d’acqua è configurata, nel diritto vivente, alla stregua di una servitù apparente, ossia il peso imposto sul fondo servente deve essere evidenziato dalla presenza di opere visibili, permanenti ed inequivocabilmente destinate all’esercizio della servitù. (Fiorenza Chiara Villa) (riproduzione riservata)
Tribunale Massa, 20 Gennaio 2016.