LIBRO QUARTO
Delle obbligazioni
TITOLO I
Delle obbligazioni in generale
CAPO IV
Dei modi di estinzione delle obbligazioni diversi dall'adempimento
SEZIONE I
Della novazione

Art. 1230

Novazione oggettiva
TESTO A FRONTE

I. L'obbligazione si estingue quando le parti sostituiscono all'obbligazione originaria una nuova obbligazione con oggetto o titolo diverso.

II. La volontà di estinguere l'obbligazione precedente deve risultare in modo non equivoco.


GIURISPRUDENZA

Vendita - Obbligazioni del venditore - Garanzia per i vizi della cosa venduta - Termini e condizioni dell'azione - Prescrizione dell'azione - Impegno del venditore ad eliminare i vizi - Accettazione del compratore - Effetti - Insorgenza di un'autonoma obbligazione di fare - Conseguenze.
In tema di garanzia per i vizi della cosa venduta, di cui all'art. 1490 c.c., qualora il venditore si impegni ad eliminare i vizi e l'impegno sia accettato dal compratore, sorge un'autonoma obbligazione di "facere", che, ove non estingua per novazione la garanzia originaria, a questa si affianca, rimanendo ad essa esterna e, quindi, non alterandone la disciplina. Ne consegue che, in tale ipotesi, anche considerato il divieto dei patti modificativi della prescrizione, sancito dall'art. 2936 c.c., l'originario diritto del compratore alla riduzione del prezzo ed alla risoluzione del contratto resta soggetto alla prescrizione annuale, di cui all'art. 1495 c.c., mentre l'ulteriore suo diritto all'eliminazione dei vizi ricade nella prescrizione ordinaria decennale. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. II, 06 Giugno 2017, n. 14005.


Contratto di locazione – Novazione del contratto di locazione e modificazioni accessorie – Variazione del canone..
In materia di locazione, affinché vi sia novazione del contratto di locazione non è sufficiente la variazione della misura del canone, trattandosi di modificazioni accessorie, giacché la novazione oggettiva del rapporto obbligatorio postula il mutamento dell'oggetto e del titolo della prestazione, ex art. 1230 c.c., mentre la stessa non è ricollegabile alle mere modificazioni accessorie, ai sensi dell'art. 1231 c.c.. (Michela Forte) (riproduzione riservata) Tribunale Rossano, 06 Febbraio 2013.