Codice Civile


LIBRO QUARTO
Delle obbligazioni
TITOLO III
Dei singoli contratti
CAPO VIII
Del trasporto
SEZIONE III
Del trasporto di cose

Art. 1693

Responsabilità per perdita e avaria
TESTO A FRONTE

I. Il vettore è responsabile della perdita e dell'avaria delle cose consegnategli per il trasporto, dal momento in cui le riceve a quello in cui le riconsegna al destinatario, se non prova che la perdita o l'avaria è derivata da caso fortuito, dalla natura o dai vizi delle cose stesse o del loro imballaggio, o dal fatto del mittente o da quello del destinatario.

II. Se il vettore accetta le cose da trasportare senza riserve, si presume che le cose stesse non presentino vizi apparenti d'imballaggio.


GIURISPRUDENZA

Contratto di trasporto di cose – Calcolo del danno in caso di perdita o di avaria – Mancanza di spiegazioni da parte del vettore in merito alle circostanze dello smarrimento della merce – Colpa grave del vettore – Sussistenza – Limitazione di responsabilità ex art. 1696 c.c. – Inapplicabilità.
Sussiste comportamento gravemente colposo del vettore, ai sensi e per gli effetti di cui all’art.1696, comma 4 c.c., qualora il vettore stesso non fornisca alcuna spiegazione circa la perdita dei beni oggetto del trasporto. (Fabrizio Gioffredi) (riproduzione riservata) Tribunale Milano, 23 Gennaio 2019.