LIBRO TERZO
Della proprietà
TITOLO II
Della proprietà
CAPO IV
Delle azioni a difesa della proprietà

Art. 949

Azione negatoria
TESTO A FRONTE

I. Il proprietario può agire per far dichiarare l'inesistenza di diritti affermati da altri sulla cosa, quando ha motivo di temerne pregiudizio.

II. Se sussistono anche turbative o molestie, il proprietario può chiedere che se ne ordini la cessazione, oltre la condanna al risarcimento del danno.


GIURISPRUDENZA

Azioni a difesa della proprietà - Negatoria - Presupposti - Turbative o molestie - Sufficienza - Esclusione - Pretesa di diritto sulla cosa - Necessità.
La "actio negatoria servitutis" ha come essenziale presupposto la sussistenza di altrui pretese sul bene immobile, non potendo essere esercitata in presenza di turbative o molestie che non si sostanzino in una pretesa di diritto sulla cosa. Ne consegue che un'opera astrattamente idonea a consentire il transito da un fondo ad un altro, come un cancello, non può essere posta a fondamento di una servitù di passaggio per usucapione se tale passaggio non venga concretamente esercitato. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. VI, 05 Dicembre 2018, n. 31382.