Codice di Procedura Civile


LIBRO SECONDO
Del processo di cognizione
TITOLO I
Del procedimento davanti al tribunale
CAPO VI
Del procedimento in contumacia

Art. 290

Contumacia dell'attore
Testo a fronte
TESTO A FRONTE

I. Nel dichiarare la contumacia dell'attore a norma dell'articolo 171, ultimo comma, il giudice istruttore, se il convenuto ne fa richiesta, ordina che sia proseguito il giudizio e dà le disposizioni previste nell'articolo 187, altrimenti dispone che la causa sia cancellata dal ruolo, e il processo si estingue.


GIURISPRUDENZA

Equa riparazione per violazione del termine ragionevole - Diritto dell'erede all'indennizzo - Condizioni.
In tema di equa riparazione per irragionevole durata del processo, l'indennizzo compete in proprio anche alla parte erede costituitasi in giudizio e per il tempo in cui si è costituita. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. II, 26 Gennaio 2021, n. 1607.


Rinnovazione della notificazione della citazione per nullità - Omissione ed erronea dichiarazione della contumacia del convenuto - Relativa eccezione - Deducibilità da parte di altro convenuto - Esclusione -  Fondamento.
La violazione delle norme sulla notificazione della citazione, con conseguente nullità della stessa, e la inosservanza delle disposizioni sulla regolare costituzione del contraddittorio nei confronti di un convenuto, con conseguente erronea dichiarazione della sua contumacia, costituiscono eccezioni "de iure tertii", che non possono essere sollevate da altro convenuto, in quanto deducibili soltanto dalla parte direttamente interessata. (massima ufficiale) Cassazione civile, sez. III, 29 Ottobre 2019, n. 27607.