Codice di Procedura Civile


LIBRO QUARTO
Dei procedimenti speciali
TITOLO I
Dei procedimenti sommari
CAPO II
Del procedimento per convalida di sfratto

Art. 667

Mutamento del rito
Testo a fronte
TESTO A FRONTE

I. Pronunciati i provvedimenti previsti dagli articoli 665 e 666, il giudizio prosegue nelle forme del rito speciale, previa ordinanza di mutamento di rito ai sensi dell'articolo 426.


GIURISPRUDENZA

Locazione ad uso commerciale – Sfratto per morosità – Pagamento di alcuni canoni dopo l’intimazione – Mancato pagamento dei canoni per il periodo in cui è stata disposta la chiusura temporanea dell’attività per il Covid-19 – Ordinanza di rilascio – Rigetto.
Costituisce grave motivo ostativo all’emanazione dell’ordinanza di rilascio il rilievo della pandemia da Covid-19 e della conseguente crisi economica sociale, laddove il conduttore intimato abbia corrisposto parte dei canoni intimati dopo la notifica dell’atto introduttivo, rimanendo moroso per altre mensilità in parte coincidenti con il periodo di tempo nel quale è stata disposta la chiusura di molte attività economiche. (Sabino Rascio) (riproduzione riservata) Tribunale Napoli, 15 Luglio 2020.


Mediazione obbligatoria – Sfratto per morosità – Mutamento del rito conseguente a opposizione del conduttore – Onere di introdurre la mediazione – Spetta al locatore intimante – Conseguenze – Improcedibilità delle domande avanzate dall’intimante.
In un procedimento di sfratto per morosità, ove il giudice abbia disposto il mutamento del rito conseguente all’opposizione presentata dal conduttore e invitato le parti ad attivare la procedura di mediazione obbligatoria ai sensi dell’art. 5, d.lgs. 4 marzo 2010, n. 28, spetta al locatore-intimante l’onere di introdurre la mediazione, a pena di improcedibilità delle domande avanzate in sede di intimazione di sfratto. (Alessandro Albè) (riproduzione riservata) Tribunale Busto Arsizio, 20 Marzo 2018.