TITOLO II
BANCHE

Capo V
Banche cooperative

Sezione II
Banche di credito cooperativo (1)

Art. 33

Norme generali
Testo a fronte
TESTO A FRONTE

1. Le banche di credito cooperativo sono costituite in forma di società cooperativa per azioni a responsabilità limitata.

1-bis. L'adesione a un gruppo bancario cooperativo è condizione per il rilascio dell'autorizzazione all'esercizio dell'attività bancaria in forma di banca di credito cooperativo (2).

1-ter. Non si può dare corso al procedimento per l'iscrizione nell'albo delle società cooperative di cui all'articolo 2512, secondo comma, del codice civile se non consti l'autorizzazione prevista dal comma 1-bis (3). 2. La denominazione deve contenere l'espressione "credito cooperativo".

3. La nomina dei membri degli organi di amministrazione e controllo spetta ai competenti organi sociali fatte salve le previsioni degli articoli 150-ter e 37-bis, comma 3 (4).

4. Il valore nominale di ciascuna azione non può essere inferiore a venticinque euro né superiore a cinquecento (5).

________________

(1) A norma dell'articolo 4, comma 5-quinquies, del D.L. 2 marzo 2012, n. 16, per le cooperative di cui alla presente Sezione, le disposizioni di cui ai commi 36-bis e 36-ter dell'articolo 2 del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148, si applicano a decorrere dal secondo periodo d'imposta successivo a quello in corso alla data di entrata in vigore della citata legge n. 148 del 2011.
(2) Comma inserito dall'articolo 1, comma 1, lettera a), del D.L. 14 febbraio 2016, n. 18, convertito con modificazioni dalla Legge 8 aprile 2016 n. 49.
(3) Comma inserito dall'articolo 1, comma 1, lettera a), del D.L. 14 febbraio 2016, n. 18, convertito con modificazioni dalla Legge 8 aprile 2016 n. 49.
(4) Comma sostituito dall'articolo 43 del D.Lgs. 28 dicembre 2004, n. 310 e dall'articolo 1, comma 1, lettera b), del D.L. 14 febbraio 2016, n. 18, convertito con modificazioni dalla Legge 8 aprile 2016 n. 49.
(5) Comma sostituito dall'articolo 4 del D.Lgs. 24 giugno 1998, n. 213.