Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 10367 - pubb. 07/05/2014

Procedimento dinanzi all’ABF, obbligo specifico di cooperazione e contumacia dell'intermediario interpretabile quale riconoscimento del fatto dedotto dal ricorrente

ABF Milano, 12 Marzo 2014, n. 1412. Est. Girino.


Mancata partecipazione dell’intermediario al procedimento – Effetti.



Nei procedimenti instaurati dinanzi all’ABF, il diritto al contraddittorio assume la natura di obbligo specifico di cooperazione; ove impedisca la risoluzione del ricorso, la violazione di tale obbligo determina l’assoggettamento della parte non collaborativa alla sanzione della pubblicità del comportamento. Le scelte contumaciali dell’intermediario possono, pertanto, essere interpretate come inequivoco riconoscimento del fatto dedotto dal ricorrente. (Livia Franco) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Prof. Aldo Angelo Dolmetta – D&S Studio Legale Associato


Il testo integrale