Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 8749 - pubb. 08/04/2013

Ripetizione di interessi anatocistici e formulazione dell'eccezione di prescrizione

Appello Milano, 20 Febbraio 2013. Est. Carla Romana Raineri.


Anatocismo - Ripetizione delle somme indebitamente pagate dal cliente - Prescrizione dell'azione - Eccezione - Formulazione specifica dell'eccezione con riferimento ad ogni versamento avente funzione assolutoria.

Anatocismo - Adempimento di obbligazione naturale - Esclusione.



L'eccezione di prescrizione dell'azione volta ad ottenere la restituzione di somme indebitamente pagate dal cliente alla banca a titolo di interessi anatocistici deve essere formulata in forma specifica, precisando il momento iniziale dell'inerzia del correntista in relazione a ciascun versamento con funzione solutoria. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

Il pagamento di interessi anatocistici non può essere considerato quale adempimento di un'obbligazione naturale, ripetibile ai sensi dell'articolo 2034 c.c., in quanto il relativo addebito in conto corrente veniva imposto ai clienti dall'intero sistema bancario, in conformità alle direttive impartite dall'associazione di categoria e senza possibilità di una negoziazione individuale. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale