Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 9373 - pubb. 02/09/2013

Chiusura del conto corrente per recesso del cliente

ABF Milano, 19 Aprile 2013, n. 2076. Est. Lucchini Guastalla.


Contratto di conto corrente – Recesso del cliente – Mancata chiusura del conto da parte della banca – Conseguenze.



E’ del tutto illegittima la prassi di non procedere alla chiusura di conti correnti che presentino una passività: tale pratica è in netta contraddizione con il diritto di recesso attribuito ex lege a qualsiasi soggetto che concluda un contratto di conto corrente bancario a tempo indeterminato. L’intermediario che non proceda alla chiusura del conto nel tempo stabilito dalla legge, in quanto conto “in negativo”, è considerato inadempiente ex art. 1374 c.c. e non ha diritto agli addebiti effettuati al cliente per le spese e gli onorari maturati dalla data in cui avrebbe dovuto chiudere il rapporto a quella della chiusura effettiva. (Valentina Vitali) (riproduzione riservata)


Il testo integrale
Segnalazione di: Prof. Aldo Angelo Dolmetta - D&S Studio Legale Associato