Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11350 - pubb. 09/10/2014

Prededuzione e codice degli appalti. Pagamento dei subappaltatori da parte della P.A. in ipotesi di fallimento degli appaltatori di opere pubbliche

Tribunale Milano, 05 Settembre 2014. Est. Francesca Savignano.


Procedimento per dichiarazione di fallimento – Provvedimenti cautelari o conservativi – Norme del modello cautelare uniforme – Applicabilità

Codice degli Appalti – Contratti di lavori pubblici – Fallimento dell'affidataria – Art. 118 comma 3 e sospensione dei pagamenti – Irrilevanza – Scioglimento ipso iure dei contratti – Art. 81 L.F. –
Contratto di lavori pubblici – Fallimento dell'affidataria – Pagamento del debito da parte della P.A. – Ripartizione dell'attivo – Prededuzione a favore dei subappaltatori – Esclusione



In caso di fallimento dell’impresa affidataria al credito del subappaltatore non si applica l’art. 118, comma 3, D.Lgs. 163/2006 ostandovi l’art. 81, comma II, l.fall. Non spetta quindi ai subappaltatori dell’affidataria fallita l’ammissione in prededuzione. (Andrea Azzano) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Andrea Azzano


Il testo integrale