Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 15248 - pubb. 17/06/2016

La scelta dell'affittuario da parte del curatore non è reclamabile se seguita dall'autorizzazione del giudice delegato

Tribunale Brescia, 11 Giugno 2015. Est. Del Porto.


Fallimento – Affitto dell’azienda – Autorizzazione del Giudice delegato – Reclamo avverso precedente scelta dell’affittuario da parte del curatore – Inammissibilità



Il reclamo ex art. 36 l.f. avverso l’atto del curatore di scelta dell’affittuario va dichiarato inammissibile se proposto quando il giudice delegato aveva già autorizzato l’affitto dell’azienda in favore del soggetto preventivamente scelto dal curatore.
In casi in cui l’impugnazione è proposta successivamente all’autorizzazione del giudice delegato. all’affitto (successiva a sua volta alla scelta dell’affittuario già operata dal curatore), l’interpretazione della norma di cui all’art. 104-bis l.f. che appare preferibile impone di ritenere che l’unico reclamo esperibile è quello di cui all’art. 26 l.f. avverso il provvedimento del giudice delegato., che, autorizzando l’affitto dell’azienda al soggetto prescelto, necessariamente conferma la correttezza della scelta operata dal curatore. (Chiara Bosi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale