Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20352 - pubb. 30/08/2018

Inammissibilità dell’azione revocatoria proposta nei confronti di debitore che abbia depositato domanda di concordato preventivo

Tribunale Milano, 31 Luglio 2018. Est. Caterina Macchi.


Azione revocatoria – Convenuto che abbia depositato domanda di concordato preventivo – Inammissibilità



Poiché la sentenza di revocatoria ha natura costitutiva e produce un effetto modificativo del patrimonio del soggetto nei cui confronti è rivolta, la relativa azione è inammissibile se proposta dopo la pubblicazione del ricorso alla procedura di concordato preventivo del convenuto e ciò in ragione del principio della cristallizzazione del passivo di cui all’art. 169 legge fall. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale