Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 25314 - pubb. 20/05/2021

Il concordato deve mirare al riequilibrio economico del debitore e all’esdebitazione

Tribunale Padova, 09 Luglio 2020. Pres. Amenduni. Est. Maiolino.


Concordato preventivo – Esdebitazione – Limitazione – Eslcusione



Se è vero che, in forza dell’art. 160 l.f., la crisi dell’impresa può essere superata con varie modalità, è anche vero che il pagamento proposto ai creditori deve comportare l’effetto satisfattivo e l’esdebitazione del debitore al fine di consentirne il ripristino dell’equilibrio economico, fatta ovviamente eccezione per l’ipotesi di uno specifico accordo con il singolo creditore che preveda la modifica della scadenza del debito. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale