Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 7178 - pubb. 14/05/2012

Previsione di insufficiente realizzo, potere surrogatorio del G.D. e accesso al fondo di garanzia dell’I.N.P.G.I.

Appello Venezia, 07 Marzo 2012. Est. Santoro.


Fallimento - Accertamento del passivo - Previsione di insufficiente realizzo e assenza del parere del Comitato dei Creditori - Potere surrogatorio del Giudice Delegato ex art. 41, 4° co. l.fall. - Sussistenza.

Fallimento - Creditore di lavoro subordinato iscritto al Fondo di Garanzia dell’I.N.P.G.I. - Identica matrice normativa, comunitaria e interna, del Fondo di Garanzia dell’I.N.P.G.I. e dell’I.N.P.S. - Diritto dell’ex-dipendente dell’impresa fallita di accedere al Fondo I.N.P.G.I. pur in assenza dello stato passivo - Sussistenza. 

Fallimento - Decreto del Tribunale ex art. 102, 1° co. l.fall. di non dar luogo al procedimento di accertamento del passivo - Reclamo ex art. 102 u.c. l.fall. dell’ex dipendente iscritto all’I.N.P.G.I. - Infondatezza.



Nella impossibilità di costituire il comitato dei creditori, il cui parere è richiesto (inter alia) dal primo comma dell’art. 102, legge fallimentare ai fini del decreto con cui il tribunale disponga di non farsi luogo all’accertamento del passivo, provvede in via vicaria il giudice delegato ex art. 41, comma 4, legge fallimentare. (Stefano De' Micheli) (riproduzione riservata)

Con la circolare n. 32 del 2010 l’INPS ha modificato la prassi precedente, consentendo agli iscritti al Fondo di Garanzia di usufruire delle relative prestazioni anche in assenza del procedimento di accertamento del passivo nei fallimenti dell’ex-datore di lavoro; analoga facoltà spetta ai lavoratori subordinati iscritti al Fondo di Garanzia dell’I.N.P.G.I., trattandosi di Ente con identica matrice comunitaria e disciplinato dalle stesse norme di diritto interno. La natura privatistica dell’I.N.P.G.I. rispetto a quella pubblicistica dell’I.N.P.S varrebbe, semmai, a connotare come illecito l’eventuale diniego di intervento del Fondo di Garanzia I.N.P.G.I. con conseguente facoltà dell’interessato di promuovere contro l’Ente le opportune iniziative giudiziali a tutela dei propri diritti. (Stefano De' Micheli) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Stefano De' Micheli


Massimario, art. 41 l. fall.

Massimario, art. 102 l. fall.


Il testo integrale