Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20009 - pubb. 22/06/2018

Buoni postali fruttiferi: inapplicabili i tassi di interesse ministeriali se non indicati sul buono

Tribunale Milano, 22 Febbraio 2018. Est. Stefani.


Contratti finanziari – Acquisto di buoni postali fruttiferi – Variazione legislativa dei tassi di interesse – Mancata indicazione dei nuovi tassi – Applicazione dei tassi preesistenti – Affermazione



Il D.M. 13/6/1986 variava in diminuzione i rendimenti dei buoni postali fruttiferi e richiedeva espressamente di apporre sul retro la misura dei nuovi tassi. Ove tale misura non sia stata indicata, è necessario concludere che le parti hanno concluso un contratto che per i rendimenti è disciplinato dalle tabelle a stampa. [Nel caso di specie, sul buono era stato apposto un timbro indicante i nuovi rendimenti per i primi vent’anni, nulla riportando circa i rendimenti dei successivi dieci anni, per i quali il giudice aveva disposto l’applicazione dei maggiori tassi iniziali, indicati nella tabella a stampa.] (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Marisa F. Costelli


Il testo integrale