Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 13715 - pubb. 24/11/2015

Le caparre versate a terzi in forza di contratti preliminari rientrano nell’attivo patrimoniale ex art. 2424 c.c., rilevante ai fini del riscontro delle soglie di fallibilità ex art. 1 l. fall.

Appello Bologna, 13 Ottobre 2015. Est. Guernelli.


Dichiarazione di fallimento - Soglie dimensionali - Imprese soggette all'obbligo di deposito del bilancio di esercizio - Individuazione dell'attivo patrimoniale ex art. 2424 c.c. - Attivo dello stato patrimoniale - Crediti ed acconti per caparre - Rilevanza ex art. 1 l. fall.



Anche i ‘crediti’ o ‘acconti’ della società fallenda - nella specie caparra ed acconti versati dalla stessa a promittenti venditori di beni immobili – sono voci rientranti rientranti nell’ambito dell’attivo patrimoniale ex art. 2424 c.c., rilevante ai fini del riscontro della soglia di fallibilità di cui all’art. 1 l. fall. ove superiori a 300.000 euro (cfr. Cass. 2010/22150; Cass. 2009/17533). (Astorre Mancini) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Segnalazione di Astorre Mancini, Avvocato in Rimini
mancini@studiotmr.it  
  

Il testo integrale