Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 13774 - pubb. 03/12/2015

Attività pericolose 'atipiche' ex art. 2050 c.c.

Cassazione civile, sez. III, 29 Luglio 2015, n. 16052. Est. Scrima.


Attività pericolose – Nozione – Attività pericolose cd. atipiche – Sussiste



In tema di risarcimento dei danni ai sensi dell'art. 2050 c.c., sono attività pericolose non solo quelle qualificate come tali dalla legge di pubblica sicurezza e da altre leggi speciali, ma anche quelle che, per la loro stessa natura o per le caratteristiche dei mezzi adoperati, comportino, in ragione della loro spiccata potenzialità offensiva, una rilevante possibilità del verificarsi di un danno. (Nell'affermare tale principio in una causa in cui si denunciava che la fuoriuscita di carburante da una cisterna sotterranea avesse inquinato la vicina falda acquifera, contaminando le culture di un terreno, la S.C. ha riconosciuto natura di attività pericolosa all'erogazione di carburante effettuata presso una stazione di servizio).


Il testo integrale