Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 13902 - pubb. 01/07/2010

.

Tribunale Latina, 18 Novembre 2015. .


Società  di capitali - Conferimenti - Versamento dei soci in conto di futuro aumento del capitale - Natura giuridica - Conferimenti atipici a titolo di mutuo - Ammissibilità - Interpretazione della volontà delle parti - Terminologià adottata nel bilancio - Rilevanza - Fondamento



I versamenti effettuati dai soci della società in conto di futuro aumento di capitale, pur non determinando un incremento del capitale sociale e pur non attribuendo alle relative somme la condizione giuridica propria del capitale, hanno una causa che, di norma, è diversa da quella del mutuo essendo, invece, assimilabile a quella del capitale di rischio, con la conseguenza che anche tali versamenti vanno iscritti in bilancio non tra le passività ma come riserva nell'ambito del patrimonio netto.

Al fine di stabilire la natura del versamento effettuato dai soci e, quindi, di determinare l'esatta iscrizione della relativa posta in bilancio, si deve procedere ad un'interpretazione della volontà delle parti e, in difetto di una chiara manifestazione di volontà, dovranno essere considerati indici quali la terminologia adottata in bilancio, il modo in cui il rapporto è attuato in concreto e le finalità pratiche cui il finanziamento è diretto. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)