Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 14973 - pubb. 01/07/2010

.

Tribunale Monza, 27 Aprile 2016. .


Servizio idrico integrato - Ingiunzione di pagamento - Natura della tariffa - Corrispettivo di una prestazione commerciale complessa - Fonte - Contratto di licenza - Opposizione - Giurisdizione tributaria - Esclusione



L'interpretazione della legge n. 36 del 1994, condotta alla stregua dei comuni criteri ermeneutici, porta a ritenere che la tariffa del servizio idrico integrato si configura, in tutte le sue componenti, come corrispettivo di una prestazione commerciale complessa, il quale, ancorché determinato nel suo ammontare in base alla legge, trova fonte non in un atto autoritativo direttamente incidente sul patrimonio dell'utente, bensì nel contratto di utenza. In ragione, pertanto, del carattere non tributario della pretesa creditoria avente natura sinallagmatica, la giurisdizione a decidere in merito all’opposizione spetta al giudice ordinario, ripartita tra giudice di pace e tribunale a seconda del valore. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)