Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 15179 - pubb. 08/06/2016

Le cedole non vanno restituite se percepite in buona fede

Appello Bologna, 12 Maggio 2016. Est. Guernelli.


Nullità contratto quadro - Estensione a tutti gli ordini di acquisto sin dall’inizio del rapporto - Rigetto domanda

Richiesta restituzione cedole - Equiparazione ai frutti civili - Rigetto



La nullità del contratto quadro comporta la nullità del singolo ordine impugnato dal cliente, unica sanzione espressamente prevista dall’art. 23 Tuf; la nullità è relativa, e posta in effetti a protezione e a vantaggio del cliente, ed è pertanto conforme alla sua natura e funzione che abbia un effetto “selettivo”; non può essere chiesta da altri soggetti, tantomeno contro interessati ed è limitata ai singoli ordini impugnati. (Fabio Benatti) (riproduzione riservata)

Non può disporsi la restituzione delle cedole, che non sono null’altro che interessi (frutti civili) a corrispettivo dell’obbligazione acquistata e che, non essendo state percepite in malafede, potranno essere trattenute ex. artt. 1148 e 2033 c.c. (Fabio Benatti) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Fabio Benatti


Il testo integrale