Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 15951 - pubb. 14/10/2016

L’efficacia retroattiva del privilegio erariale di cui all’art. 2752, comma 1, c.c. incontra il solo limite del giudicato

Tribunale Como, 03 Ottobre 2016. Est. Petronzi.


Privilegi - Causa del credito - Natura sostanziale - Crediti erariali - Privilegio ex art. 2752, comma 1, c.c. - Efficacia retroattiva - Art. 23, comma 37, d.l. 6 luglio 2011, n. 98 - Limite del giudicato



È indice della natura sostanziale dei privilegi la circostanza che la prelazione è accordata dalla legge in considerazione della causa del credito. (Giuseppe D’Elia) (riproduzione riservata)

L’efficacia retroattiva posta dall’art. 23, comma 37, d.l. 6 luglio 2011, n. 98, al privilegio erariale di cui l’art. 2752. comma 1, c.c., dopo la sentenza 1 luglio 2013, n. 170, della Corte Costituzionale, persiste con il solo limite del rispetto del giudicato. (Giuseppe D’Elia) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Prof. Avv. Giuseppe D'Elia


Il testo integrale