Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 16645 - pubb. 02/02/2017

Prosecuzione davanti al giudice italiano dell’opposizione al decreto ingiuntivo europeo

Tribunale Taranto, 15 Settembre 2016. Est. Casarano.


Procedimento europeo di ingiunzione di pagamento – Opposizione – Prosecuzione del procedimento davanti al giudice italiano – Modalità – Applicazione dell’art.125 Disp. att. c.p.c



Per individuare le modalità della prosecuzione della causa di opposizione a decreto ingiuntivo europeo occorre applicare l’art.125 Disp. att. c.p.c., imponendo al creditore ricorrente di riassumere la domanda già proposta con il ricorso monitorio europeo. Seguendo questa interpretazione, con le prescrizioni richieste in tema di vocatio in ius oltre che di editio actionis il diritto di difesa dell’opponente viene garantito pienamente.
Per altro verso, si potranno ricollegare gli effetti giuridici della domanda proprio al ricorso per decreto ingiuntivo europeo e non alla citazione ex novo: il processo iniziato nella forma comunitaria finirebbe così con il proseguire con la riassunzione. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Il testo integrale