Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 17297 - pubb. 23/05/2017

Contenuto e limiti della domanda cautelare

Tribunale Roma, 17 Maggio 2017. Est. Corrias.


Provvedimenti d’urgenza – Contenuto del ricorso introduttivo – Domande eventuale giudizio di merito – Necessità – Assenza – Inammissibilità

Provvedimenti d’urgenza – Eventuale giudizio di merito per annullamento bollette energia elettrica e risarcimento danno – Inammissibilità



Il ricorso introduttivo della richiesta cautelare a norma dell’art. 700 c.p.c. deve esporre, a pena di inammissibilità, il contenuto delle domande oggetto dell’eventuale giudizio di merito delle cui statuizioni le richieste misure cautelari sono chiamate a garantire la concreta attuazione, così da consentire al giudice di verificare la propria giurisdizione e la propria competenza e la ricorrenza del necessario requisito del fumus boni juris. (Francesco Mainetti) (riproduzione riservata)

La richiesta cautelare è inammissibile laddove si assuma essere strumentale ad un giudizio di merito volto all’accertamento negativo di un credito ed alla condanna della parte resistente al risarcimento del danno (nella specie il procedimento cautelare era stato promosso dal cliente che contestava alcune bollette nell’ambito di un rapporto di somministrazione di energia elettrica e la somministrante aveva proceduto ad abbassare la tensione dell’energia elettrica erogata). (Francesco Mainetti) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Francesco Mainetti


Il testo integrale