Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 18203 - pubb. 11/10/2017

Mere difese e responsabilità aggravata dell’Istituto di credito

Tribunale Paola, 05 Ottobre 2017. Est. Caroleo.


Conto corrente ante 2000 - Spese, commissioni, interessi ultralegali e capitalizzati trimestralmente - Difesa temeraria della Banca - Responsabilità aggravata ex art. 96 c.p.c. - Applicabilità



Merita di essere condannata ex art. 96 c.p.c. la Banca che, a fronte delle doglianze del correntista circa l’illegittimità di costi, commissioni e interessi ultralegali e capitalizzati trimestralmente, resista in giudizio assumendo apoditticamente la conformità del proprio operato a far data dall’aprile 2000 (circostanza rivelatasi non vera), senza fornire nuovi elementi di indagine rispetto a quanto già accertato, per il medesimo rapporto, con precedente sentenza, relativamente al periodo sino al dicembre 2000. Ciò denota un comportamento incauto, se non temerario, e comunque in grado di ingenerare più di un sospetto sulla consapevolezza dell’Istituto di credito dell’artificiosità delle proprie argomentazioni, già dall’introduzione del giudizio.  

(Nella specie, in accoglimento della domanda dell’attore, l’istituto di credito veniva condannato, al risarcimento del danno subito dal correntista, ai sensi dell’art. 96 c.p.c., pari a euro 2.000,00). (Antonio Cavallo) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Antonio Cavallo


Il testo integrale