Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 18452 - pubb. 15/11/2017

Usura e interessi di mora, distinzione e criterio di calcolo

Tribunale Sondrio, 02 Novembre 2017. Est. Marta Paganini.


Usura tasso di mora su mutuo – Anche il tasso di mora soggiace al tasso soglia di usura – Divieto di sommare tassi corrispettivi e moratori



Il tasso soglia riguarda anche gli interessi moratori, essendo tale interpretazione senz'altro più conforme al dettato normativo (l’art. 1 co. 1 d.l. 394/2000 fa riferimento agli interessi a qualunque titolo convenuti) non ravvisandosi peraltro ragioni per la loro esclusione (C. Cost.29/2002, Cass. Civ. 350/2013).

L'accertamento del superamento del tasso soglia deve essere svolto valutando ciascuna tipologia di interessi separatamente, non già sommando gli interessi corrispettivi agli interessi moratori e ciò per la diversa funzione e natura degli interessi corrispettivi e degli interessi moratori: i primi costituiscono i frutti civili derivanti dal costo fisiologico del prestito del denaro, i secondi, del tutto eventuali, intervengono nella fase patologica del rapporto, per l'ipotesi di ritardo nell'adempimento e pertanto rivestono una funzione tipicamente sanzionatoria. (Roberta Capone) (Paolo Muolo) (riproduzione riservata)


Segnalazione degli Avv.ti Roberta Capone e Paolo Muolo (cell. 3451223523)


Il testo integrale