Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 18684 - pubb. 22/12/2017

Tribunale Benevento, 12 Ottobre 2016. Est. Floriana Consolante.


Arbitrato irrituale – Domanda proposta nonostante clausola compromissoria – Improponibilità in sede ordinaria dell’azione

Rinuncia all’azione in sede ordinaria – Natura negoziale del lodo irrituale – Improponibilità e difetto di giurisdizione

Improponibilità in sede ordinaria della domanda su questione devoluta ad arbitri – Rilevabilità solo su eccezione della parte interessata

Azione risarcitoria in sede ordinaria per mandato fiduciario con clausola arbitrale irrituale – Eccezione di compromesso tempestiva – Improponibilità dell’azione



In materia di arbitrato irrituale, che si configura allorché le parti abbiano voluto demandare la risoluzione delle controversie ad un collegio arbitrale la cui decisione ha valore di volontà contrattuale, la domanda giudiziale eventualmente proposta nonostante l'esistenza della clausola compromissoria deve ritenersi improponibile. (Maximiliano Maurizi) (riproduzione riservata)

La natura negoziale della decisione per arbitrato libero, o irrituale, comporta l'assoluta improponibilità dell'azione in via giurisdizionale, per la convenzionale rinuncia all'azione operata dalle parti, con il conseguente difetto di giurisdizione. (Maximiliano Maurizi) (riproduzione riservata)

L’improponibilità della domanda in sede ordinaria in caso di clausola arbitrale tempestivamente eccepita non può essere rilevata d'ufficio, ma solo su eccezione della parte interessata. (Maximiliano Maurizi) (riproduzione riservata)

È improponibile l’azione risarcitoria promossa in relazione ad un contestato inadempimento di un mandato fiduciario, nel caso in cui la società fiduciaria convenuta avanti al giudice ordinario eccepisca tempestivamente la clausola compromissoria per arbitrato irrituale, prevista nelle condizioni generali ed avente la seguente formulazione: “…per ogni controversia che potesse sorgere in relazione al presente incarico ... ...sarà competente a decidere senza formalità di procedura e quale amichevole compositore un collegio arbitrale composta da tre Membri ... restando inteso che tale decisione ha valore di volontà contrattuale”. (Maximiliano Maurizi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Maximiliano Maurizi


Il testo integrale