Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 18686 - pubb. 22/12/2017

Conto corrente, anatocismo, azione accertamento negativo e onere della prova

Cassazione civile, sez. I, 30 Novembre 2017, n. 28819. Est. Mercolino.


Conto corrente – Banca – Anatocismo – Interessi – Azione accertamento negativo – Onere della prova – Vicinanza della prova – Saldo zero – Commissioni – Prescrizione



Nell’ambito di un'azione di ripetizione dell'indebito, incombe sulla banca che eccepisca la prescrizione del credito l'onere di far valere l'avvenuta effettuazione di rimesse solutorie in pendenza del rapporto, non essendo configurabile, in mancanza di tali versamenti, l'inerzia del creditore, che rappresenta il fatto costitutivo dell'eccezione.

In merito alla ricostruzione dell'andamento contabile, poi, deve condividersi la scelta operata dalla Corte di merito di ridurre a zero il saldo iniziale per sopperire l'inadempimento degli oneri probatori incombenti alle parti, dunque, al fine di evitare che dalla mancata integrale produzione degli estratti conto possa derivare "una sorta di sanatoria degli addebiti verosimilmente operati dall'istituto di credito" nel periodo antecedente al primo estratto prodotto. (Laura Albanese) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Laura Albanese


Il testo integrale