Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 1869 - pubb. 23/10/2009

Provvedimento d’urgenza e ripristino della linea telefonica

Tribunale Isernia, 21 Settembre 2009. Est. Cuomo.


Tutela cautelare avente ad oggetto un facere infungibile – Interesse a ricorrere – Sussistenza.



La tutela cautelare riguardante una prestazione infungibile, quand’anche non concretamente coercibile, non fa venir meno l’interesse del ricorrente all’emissione del provvedimento anche ai fini penali e dell’applicazione degli artt. 388 e 650 cod. pen.. Invero, l’imposizione di un facere infungibile non solo è potenzialmente idonea a produrre i suoi effetti tipici in conseguenza della eventuale esecuzione volontaria da parte del debitore, ma è altresì funzionale alla successiva domanda di risarcimento del danno, rispetto alla quale assume valenza sostanziale di sentenza di accertamento. (Roberto Cicerone)


Segnalazione dell'Avv. Roberto Cicerone



Massimario, art. 700 c.p.c.


Il testo integrale