Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20436 - pubb. 07/09/2018

Contratto di conto corrente con apertura di credito, onere della prova a carico della banca ed eccezioni opponibili dal fideiussore

Tribunale Pescara, 22 Agosto 2018. Est. Grazia Roscigno.


Contratto di conto corrente con apertura di credito - Onere della prova a carico della banca in sede di opposizione a decreto ingiuntivo - Mancanza di tutti gli estratti conto completi - Il fideiussore può opporre al creditore tutte le eccezioni “di merito” che spettano al debitore principale - Revoca del decreto ingiuntivo



Soltanto attraverso gli estratti conto (salvo le eccezioni non ricorrenti nel caso di specie v. Cass., 13 marzo 2017, n. 6384, in motivazione) è possibile ricostruire i rapporti dare e avere tra le parti, in loro assenza deve ritenersi, in quanto alla stregua di qualsiasi soggetto che pretenda di vantare un credito, la Banca, trattandosi di un credito costituito dal saldo delle partite dare/avere tra le parti, dovrà indicare le annotazioni contabili degli addebiti e degli accrediti, comprese quelle per interessi commissione e così via.

Detta regola vale anche per i fideiussori quando il contratto di garanzia stipulato non contenga la clausola di rinuncia alle eccezioni ai sensi dell'art. 1945 c.c. (Emanuele Argento) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell’Avv. Emanuele Argento del Foro di Pescara


Il testo integrale