Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20655 - pubb. 20/10/2018

L’opposizione al decreto ingiuntivo per il pagamento del compenso dell’avvocato va introdotta col rito sommario di cognizione

Tribunale Milano, 28 Febbraio 2018. Est. Marina Bruni.


Processo civile – Procedimenti speciali – Decreto ingiuntivo per il pagamento di onorari di avvocato – Opposizione – Applicabilità del procedimento ex art.702 bis c.p.c. – Affermazione – Introduzione con atto di citazione – Inammissibilità – Esclusione – Deposito oltre il termine di 40 giorni dalla notifica del decreto – Inammissibilità – Sussiste



In seguito all’introduzione dell’aret.14 coma 1 del D.L. 150/2011, il giudizio ex art.645 c.p.c. di opposizione al decreto ingiuntivo per il pagamento di compensi giudiziali deve seguire il procedimento di cui all’art.702 bis c.p.c. e ss..
Se anche introdotto con citazione, l’atto di opposizione deve essere depositato entro 40 giorni dalla notifica dell’ingiunzione di pagamento, a pena di inammissibilità. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Prof. Avv. Gioacchino La Rocca


Il testo integrale