Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 20662 - pubb. 23/10/2018

Nullità parziale del mutuo fondiario destinato ad estinguere il saldo frutto di interessi e commissioni illegittime

Tribunale Pescara, 27 Giugno 2018. Est. Ria.


Mutuo fondiario – Estinzione di interessi e commissioni illegittimamente addebitati – Nullità parziale



Nell’ipotesi di contratto di mutuo fondiario stipulato al fine di destinare pressoché integralmente le somme erogate all'estinzione di rapporti di conto corrente bancari, i cui saldi negativi sono frutto della capitalizzazione trimestrale degli interessi addebitati al cliente e dell'applicazione della commissione di massimo scoperto, si configura un collegamento negoziale, in virtù del quale va dichiarata la nullità parziale del primo contratto, operante nella misura in cui le somme concesse a mutuo siano state concretamente destinate all'estinzione dei debiti illegittimi, ferme restando le condizioni del prestito.

[Nel caso di specie, il Tribunale di Pescara ha stabilito che a fronte di una illegittimità parziale del saldo di conto corrente corrisponde una illegittimità parziale del successivo contratto di mutuo con “il riconoscimento del diritto della parte istante a ripetere gli interessi versati sulla somma di € 179.197,25, pari alla differenza tra la somma mutuata (e destinata a coprire quello scoperto illegittimo) e quella che sarebbe stata sufficiente a tale titolo.] (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Daniele Cozza


Il testo integrale