Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21051 - pubb. 11/01/2019

Concordato misto, mancata esecuzione del programma di cessione e nomina del liquidatore

Tribunale Arezzo, 11 Settembre 2018. Est. Picardi.


Concordato preventivo – Esecuzione del concordato – Decreto del tribunale di chiusura della procedura – Mancata esecuzione del programma di cessione – Inammissibilità

Concordato preventivo – Esecuzione del concordato – Mancata esecuzione del programma di cessione – Nomina del liquidatore



Nel caso di concordato misto (contemplante anche la cessione di beni) con previsione del pagamento dei creditori “in quota preventivabile” non inferiore ad una certa percentuale entro un determinato termine, il concordato non può ritenersi eseguito quando la cessione dei beni non sia stata effettuata entro il termine previsto, indipendentemente dal fatto che le risorse provenienti dalla continuità abbiano consentito una soddisfazione dei creditori superiore alla misura minima preventivata, integrandosi, diversamente, un’inammissibile modifica della proposta concordataria omologata. (Giustino Di Cecco) (riproduzione riservata)

Nel caso di concordato misto (contemplante anche la cessione di beni) con previsione del pagamento dei creditori “in quota preventivabile” non inferiore ad una certa percentuale entro un determinato termine, la mancata liquidazione dei beni nel termine originariamente proposto consente la nomina del liquidatore da parte del tribunale anche nel caso in cui le risorse provenienti dalla continuità abbiano consentito una soddisfazione dei creditori superiore alla misura minima preventivata. (Giustino Di Cecco) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Segnalazione del Prof. Avv. Giustino Di Cecco


Il testo integrale