Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21830 - pubb. 11/01/2019

Fallimento dell'appaltatore e credito del committente per acconti versati

Cassazione civile, sez. I, 11 Giugno 1974, n. 1731. Est. Pajardi.


Fallimento dell'appaltatore - Consegna della macchina - Diritto del committente - Insussistenza - Credito per gli acconti - Ammissione al passivo



Avvenuto lo scioglimento, per fallimento dell'appaltatore, di un contratto di appalto avente ad oggetto la costruzione di una macchina, il committente non può invocare l'art 1672 cod.. civ per ottenere la consegna della macchina nello stato in cui si trova, ma può solo insinuare al passivo fallimentare il credito derivantegli dagli acconti versati. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato