Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21999 - pubb. 11/01/2019

Mandato a riscuotere somme dovute da terzi e compensazione con il credito della banca

Cassazione civile, sez. I, 27 Ottobre 1977, n. 4620. Est. Dorsi.


Operazioni bancarie in conto corrente - Compensazione tra i saldi di più conti o rapporti - Mandato del cliente alla banca per la riscossione di somme dovutegli da terzi - Credito della banca per scoperto di conto corrente - Utilizzazione del predetto mandato per l'acquisizione ed il portare in compensazione i versamenti effettuati da quei terzi - Esclusione nell'ipotesi di instaurazione a carico del mandante di procedura concorsuale



La banca, creditrice per scoperto di conto corrente, che abbia ricevuto dal cliente mandato a riscuotere somme dovutegli da terzi, non puo far valere detto mandato al fine di acquisire e portare in compensazione i versamenti effettuati da quei terzi, dopo l'instaurarsi,a carico del mandante, di procedura concorsuale (nella specie, amministrazione controllata). Tale evento, infatti, pur non comportando l'Estinzione del mandato che sia stato conferito anche nell'interesse del mandatario (cosiddetto mandato in rem propriam), e, quindi, il venir meno della legittimazione del mandatario stesso a riscuotere detti crediti, determina l'acquisizione alla procedura dell'intero patrimonio del debitore, precludendo ogni possibilita di compensazione con sopravvenienze attive. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato