Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 24417 - pubb. 27/10/2020

Revocatoria fallimentare, fallimento dell'appaltatore e pagamento eseguito dal terzo pignorato in favore del subappaltatore

Cassazione civile, sez. I, 05 Agosto 2020, n. 16708. Pres. Genovese. Est. Ferro.


Revocatoria fallimentare - Fallimento dell'appaltatore - Pagamento eseguito dal terzo pignorato in favore del subappaltatore - Rilevanza della sospensione di cui all'art. 118, comma 3, d.lgs. n. 163 del 2006 - Esclusione - Fondamento



Nell'ipotesi di fallimento dell'appaltatore, in caso di revocatoria fallimentare esercitata dal curatore per la declaratoria di inefficacia del pagamento eseguito dall'Amministrazione committente, quale terzo pignorato, nei confronti del subappaltatore, nessun rilievo assume la circostanza che la stazione appaltante abbia o meno opposto, quale condizione di esigibilità, la prerogativa della sospensione di cui all'art. 118, comma 3, del d.lgs. n. 163 del 2006, assumendo invece valore assorbente la circostanza che la stessa si sia dichiarata debitrice nei confronti dell'appaltatore e, in quella veste, abbia ottemperato all'ordinanza di assegnazione del giudice dell'esecuzione. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale