Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 25863 - pubb. 11/09/2021

Servitù di gasdotto e individuazione del fondo dominante

Cassazione civile, sez. II, 23 Giugno 2021, n. 18011. Pres. D'Ascola. Est. Cosentino.


Servitù di gasdotto - Costituzione coattiva - Ammissibilità - Condizioni



La servitù di gasdotto rientra, per effetto di quanto previsto dall'art. 3 della l. n. 154 del 2016, tra quelle passibili di costituzione coattiva "ope judicis" su domanda dell'esercente il servizio di distribuzione del gas e non del proprietario del fondo interessato alla relativa erogazione, dovendosi il fondo dominante individuare - come confermato dal citato art. 3, che impone di consentire il passaggio delle tubazioni per l'allacciamento "alla rete del gas" e non a qualunque serbatoio, anche privato, di gas - non già in quello dell'utente somministrato, bensì nell'impianto di distribuzione, quale fondo a destinazione industriale o commerciale. (massima ufficiale)


Il testo integrale