Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 26336 - pubb. 23/12/2021

Incensurabilità in Cassazione della valutazione sul concetto di 'aspetto architettonico' dell'edificio

Cassazione civile, sez. II, 22 Ottobre 2021, n. 29584. Pres. Di Virgilio. Est. Scarpa.


Aspetto architettonico dell’edificio - Nozione - Valutazione del giudice di merito - Incensurabilità in cassazione - Limiti



Il concetto di "aspetto architettonico" dell'edificio, come tutti quelli elaborati dalle scienze idiografiche (qual è, appunto, l'architettura), che non poggiano su leggi generalizzabili, ma studiano oggetti singoli, non è connotato dall'assolutezza dell'inferenza induttiva tipica delle scienze che, al contrario, elaborano frequenze statistiche direttamente rilevanti per l'accertamento del fatto litigioso. Si tratta, perciò, di nozione che la legge configura con disposizione delineante un modulo generico, il quale richiede di essere specificato in sede interpretativa, mediante l'accertamento della concreta ricorrenza, nella vicenda dedotta in giudizio, degli elementi che integrano il parametro normativo, ponendosi sul piano del giudizio di fatto, demandato al giudice di merito e, come tale, incensurabile in cassazione, se privo di errori logici o giuridici. (massima ufficiale)


Il testo integrale