Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 3709 - pubb. 18/04/2011

Dichiarazione di fallimento e trasferimento della sede dell'impresa in paese extra UE

Tribunale Terni, 07 Febbraio 2011. Est. Paola Vella.


Fallimento - Dichiarazione - Trasferimento della sede dell'impresa in paese extracomunitario - Irrilevanza del trasferimento avvenuto nell'anno anteriore alla richiesta di fallimento.



Ove la sede dell'impresa venga trasferita in un paese extracomunitario, non potrà essere applicata la disciplina del regolamento CE n. 1346/2000 (incentrata sul concetto di COMI – Center of Main Interest). Qualora, tuttavia, il trasferimento di sede abbia avuto luogo nell'anno anteriore alla richiesta di fallimento, si potrà far ricorso all'art. 9, comma 2, legge fallimentare, il quale stabilisce la irrilevanza di detto trasferimento ai fini della competenza per la dichiarazione di fallimento. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Massimario, art. 9 l. fall.


Il testo integrale