Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 4451 - pubb. 16/05/2011

Proposizione di domanda risarcitoria priva di serie allegazioni e deduzioni e colpa grave

Tribunale Lodi, 01 Aprile 2011. Est. Salmeri.


Lite temeraria – Colpa grave – Domanda risarcitoria senza deduzione di alcuna valida prova seria – Sussiste – Condanna ex art. 96 comma III c.p.c..



Va condannata ai sensi dell’art. 96, comma 3, c.p.c. la parte attrice che abbia agito con colpa grave, avendo proposto una domanda risarcitoria senza dedurre ed allegare alcuna prova seria e puntuale dei fatti posti a fondamento della domanda. La somma deve essere equitativamente determinata, tenuto conto del valore della controversia e delle argomentazioni svolte dall'attrice. (Giuseppe Buffone) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Giuseppe Buffone


Massimario, art. 96 c.p.c.


Il testo integrale