Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 552 - pubb. 01/07/2007

Nazionalità dell'emittente e valutazione del rischio

Tribunale Udine, 21 Marzo 2007. Est. Venier.


Intermediazione finanziaria – Nazionalità dell’emittente – Valutazione del rischio – Rilevanza.

Violazione dei doveri informativi – Risarcimento del danno – Liquidazione – Modalità.



La circostanza che determinati titoli siano emessi da società italiane o estere permette all’investitore di valutare il grado di rischio ed eventualmente di assumere informazioni sulla solidità dell’emittente. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)

La violazione degli obblighi di diligenza imposti agli intermediari finanziari, secondo l’orientamento da ultimo avallato dalla S.C. con la sentenza n. 19024/2005, non determina la nullità del contratto, ma concreta un inadempimento dal quale deriva una obbligazione risarcitoria e il danno va liquidato nell’importo corrispondente alla perdita conseguente all’investimento, al netto del valore residuo dei titoli e di quanto lucrato dall’investitore a titolo di interessi. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Giovanni Franchi


Doveri informativi dell’intermediario, natura e contenuto, casi

Doveri informativi dell’intermediario, violazione, rimedi, resp. contrattuale



Il testo integrale