Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 7150 - pubb. 09/05/2012

Opposizione in materia di locazioni e inammissibilità della domanda riconvenzionale

Tribunale Reggio Emilia, 19 Aprile 2012. Est. Morlini.


Locazioni - Opposizione - Rito del lavoro - Ricorso - Proposizione con citazione - Principio di conservazione degli atti.

Locazioni - Opposizione - Domanda riconvenzionale - Inammissibilità.



Nel caso di materia che segue il rito del lavoro, come le locazioni, l’opposizione va presentata con ricorso; se è presentata con citazione, viene comunque ritenuta proposta utilmente, in ragione del principio di conservazione degli atti, solo nel caso l’iscrizione della causa a ruolo, non la citazione, sia fatta entro i 40 giorni, e l’eventuale decadenza per tardività va rilevata d’ufficio. (Gianluigi Morlini) (riproduzione riservata)

L’opposto, convenuto formale ma attore in senso sostanziale, non può porre in essere una domanda riconvenzionale, a meno che trattasi di reconventio reconventionis. (Gianluigi Morlini) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Dott. Gianluigi Morlini


Massimario, art. 447 bis c.p.c.

Massimario, art. 665 c.p.c.


Il testo integrale