Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 9445 - pubb. 01/07/2010

.

Tribunale Milano, 17 Maggio 2013. .


Condotta processuale della parte che insista su domande palesemente infondate – Responsabilità processuale aggravata – Art. 96 comma III c.p.c. – Sussiste.



Devono ritenersi sussistenti i presupposti per la condanna al risarcimento dei danni ex art. 96 c.p.c dove la parte abbia insistito – nonostante la disponibilità della controparte a pervenire ad una soluzione concordata della separazione giudiziale – in domande palesemente infondate per malafede eo colpa grave. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)