Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 9921 - pubb. 22/01/2014

Figlio trentenne, ancora dedico agli studi universitari: no al diritto al mantenimento

Cassazione civile, sez. I, 06 Dicembre 2013, n. 27377. Est. Maria Cristina Giancola.


Figlia maggiorenne trentenne – Studente universitaria – Diritto al mantenimento ed alla casa familiare – Esclusione.



Non sussiste l’obbligo del mantenimento indiretto per la figlia maggiorenne, ormai trentenne, dotata di suo patrimonio personale, ancora dedita, a spese del padre, agli studi universitari in sede diversa dal luogo di residenza familiare, senza avere né conseguito alcun correlato titolo di studio né trovato una pur possibile occupazione lavorativa. Il fatto che la figlia maggiorenne, per gli studi in sede diversa da quella della famiglia, non viva più abitualmente con uno dei genitori, fa venir meno il diritto all’assegnazione della casa coniugale. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Il testo integrale