Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 11920 - pubb. 19/01/2015

Fallimento della società in house (totalmente partecipata da enti pubblici) che non esercita un servizio pubblico essenziale di esclusiva competenza pubblicistica

Tribunale Reggio Emilia, 18 Dicembre 2014. Est. Fanticini.


Società “in house” - Esercizio di servizio pubblico essenziale di esclusiva competenza pubblicistica - Esclusione - Società operante sul mercato con finalità di lucro - Fallimento - Ammissibilità



Può dichiararsi il fallimento della società “in house” (totalmente partecipata da enti pubblici) che non esercita un servizio pubblico essenziale di esclusiva competenza pubblicistica, poiché la stessa agisce sul mercato con finalità di lucro e si atteggia – nei rapporti coi terzi – come un soggetto privato, non potendosi invece desumere un ostacolo alla fallibilità dall’affermata giurisdizione del giudice contabile sulla responsabilità degli amministratori. (Giovanni Fanticini) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale