Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 13122 - pubb. 27/07/2015

Esclusione del socio lavoratore di società cooperativa ed effetti sul rapporto di lavoro

Lodo Arbitrale, 30 Maggio 2015. Arbitri Vaccari, Guidotti.


Arbitrato – Arbitrato rituale – Compromettibilità in arbitri – Assenza contestazione – Rilevabilità di ufficio

Società cooperativa – Socio lavoratore – Delibera di esclusione del socio – Effetti automatici sul rapporto di lavoro – Superfluità dell’atto di licenziamento del lavoratore

Società cooperativa – Socio lavoratore – Rapporti tra il rapporto di socio e quello di lavoratore dipendente – Superfluità dell’atto di licenziamento del lavoratore

Società cooperativa – Esclusione del socio – Cause

Società cooperativa – Esclusione del socio – Giudizio di opposizione - Onere della prova

Società cooperativa – Esclusione del socio – Cause – Frasi ingiuriose – Violazione dei doveri del socio – Insussistenza

Società cooperativa – Esclusione del socio – Cause – Atti intimidatori, ostruzionistici e non collaborativi – Violazione dei doveri del socio – Insussistenza

Società cooperativa – Socio ed amministratore - Esclusione del socio – Inadempimento ai doveri di diligente amministrazione - Violazione dei doveri del socio – Insussistenza

Società cooperativa – Esclusione del socio – Cause – Inadempimento ai doveri del socio – Non scarsa importanza

Società cooperativa – Esclusione del socio – Cause – Inadempimento ai doveri del socio – Non scarsa importanza – Accertamento – Oggetto sociale e contesto in cui si svolgeva la prestazione del socio lavoratore – Insussistenza dell’inadempimento di non scarsa importanza



Anche in assenza di avvenuta contestazione, il difetto di compromettibilità in arbitrato di una controversia è sempre rilevabile di ufficio. (Rolandino Guidotti) (riproduzione riservata)

La delibera di esclusione del socio lavoratore di cooperativa è sufficiente a determinare l’automatica estinzione del rapporto di lavoro, producendo la cessazione di entrambi i rapporti, sociale e lavorativo, senza la necessità di uno specifico atto di licenziamento. (Rolandino Guidotti) (riproduzione riservata)

Allorché il rapporto di lavoro sia sussunto in quello sociale, la cessazione di quest’ultimo determina automaticamente la risoluzione del primo. (Rolandino Guidotti) (riproduzione riservata)

L’accertamento della sussistenza di una causa di esclusione dal rapporto sociale va effettuato in relazione agli obblighi gravanti su ciascun socio in forza della legge, dello statuto, dei regolamenti e delle deliberazioni degli organi sociali. (Rolandino Guidotti) (riproduzione riservata)

Benché la società rivesta formalmente il ruolo di convenuta nel giudizio di opposizione alla delibera di esclusione dal rapporto sociale, ricade su di essa l’onere di allegare e provare i fatti sui quali essa fonda l’esclusione del socio. (Rolandino Guidotti) (riproduzione riservata)

La pronuncia di frasi ingiuriose da parte di un socio all’indirizzo degli amministratori della società non integra un comportamento di per sé idoneo a giustificarne l’esclusione dalla società, in quanto non costituisce necessariamente inadempimento ai doveri di socio. (Rolandino Guidotti) (riproduzione riservata)

Il compimento di atti intimidatori, ostruzionistici e non collaborativi non costituisce fatto idoneo a giustificare la delibera di esclusione di un socio in quanto non costituisce necessariamente violazione ai suoi doveri di socio. (Rolandino Guidotti) (riproduzione riservata)

Gli inadempimenti di un socio ed amministratore ai doveri dettati in tema di amministrazione della società non sono necessariamente idonei a giustificare l’esclusione dal rapporto sociale. (Rolandino Guidotti) (riproduzione riservata)

L’inadempimento agli obblighi che ricadono su un socio lavoratore, ove richiamati dallo statuto, è astrattamente idoneo a giustificare l’esclusione di un socio, ma deve rivestire il carattere di non scarsa importanza (art. 1455 c.c.). (Rolandino Guidotti) (riproduzione riservata)

Al fine di valutare la non scarsa importanza dell’inadempimento del socio, occorre tenere presente l’oggetto dell’attività sociale ed il contesto in cui essa viene svolta (nella specie, lo scopo sociale della cooperativa era quello di favorire l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, attraverso lo svolgimento di attività lavorative, cura del verde, manutenzione di edifici pubblici ed altro). (Rolandino Guidotti) (riproduzione riservata)


Segnalazione del Prof. Avv. Rolandino Guidotti


Il testo integrale