Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21333 - pubb. 06/03/2019

Il creditore fondiario non può rinnovare l’iscrizione ipotecaria oltre il termine ventennale

Tribunale Matera, 15 Febbraio 2019. Est. Mariadomenica Marchese.


Mutuo fondiario - Iscrizione ipotecaria - Rinnovazione oltre il termine ventennale - Esclusione



Non può ritenersi correttamente eseguita la rinnovazione dell’ipoteca caratterizzata dall’errata indicazione del foglio di mappa trattandosi di errore su un elemento essenziale della nota in base al combinato disposto degli artt. 2826 e 2839 c.c.

Non è assistita da verosimile fondatezza la prospettazione secondo cui al creditore fondiario, in base alla disciplina applicabile ratione temporis ( art. 4 DPR n. 7 del 1976) sarebbe consentita la rinnovazione dell’iscrizione ipotecaria anche oltre il termine ventennale. (Nicola Lanzolla) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Nicola Lanzolla del foro di Bari


Il testo integrale