LIBRO SECONDO
Delle successioni
TITOLO I
Disposizioni generali sulle successioni
CAPO X
Dei legittimari
SEZIONE I
Dei diritti riservati ai legittimari

Art. 536

Legittimari
TESTO A FRONTE

I. Le persone a favore delle quali la legge riserva una quota di eredità o altri diritti nella successione sono: il coniuge, i figli, gli ascendenti (1).

II. Ai figli sono equiparati gli adottivi (2).

III. A favore dei discendenti dei figli, i quali vengono alla successione in luogo di questi, la legge riserva gli stessi diritti che sono riservati ai figli (3).



_______________
(1) L'art. 70, d.lg. 28 dicembre 2013, n. 154, ha sostituito, con effetto dal 7 febbraio 2014, le parole «i figli legittimi, i figli naturali, gli ascendenti legittimi» con le parole «i figli, gli ascendenti».
(2) L'art. 70, d.lg. 28 dicembre 2013, n. 154, ha soppresso, con effetto dal 7 febbraio 2014, le parole «legittimi» e «i legittimati e».
(3) L'art. 70, d.lg. 28 dicembre 2013, n. 154, ha soppresso, con effetto dal 7 febbraio 2014, le parole «legittimi o naturali».

GIURISPRUDENZA

Trust – Nullità per lesione di legittima – Esclusione – Riducibilità per lesione di legittima – Sussistenza – Legittimazione passiva.
Deve escludersi la nullità di un trust per lesione di legittima, poiché il legittimario leso può tutelare il suo diritto a conseguirla agendo in riduzione nei confronti degli atti con cui il disponente ha trasferito propri beni al trustee, il quale è legittimato passivo rispetto a tale azione. (Saverio Bartoli) (riproduzione riservata) Tribunale Udine, 17 Agosto 2015.


Clausola di proroga in atto costitutivo di "trust" - Opponibilità - Limiti - Erede del costituente - Esclusione - Condizioni.
La clausola di proroga della giurisdizione inserita nell'atto costitutivo di un "trust" vincola, oltre al costituente, i gestori e i beneficiari del "trust", pur non firmatari della clausola, ove vengano in rilievo diritti e obblighi inerenti al "trust", mentre non vincola i soggetti che rispetto al "trust" sono in posizione di terzietà, come l'erede del fondatore, qualora si assuma leso nei diritti di legittimario. (massima ufficiale) Cassazione Sez. Un. Civili, 20 Giugno 2014.