TITOLO II
BANCHE

Capo VI
Norme relative a particolari operazioni di credito

Sezione II
Credito agrario e peschereccio

Art. 45

Fondo interbancario di garanzia
Testo a fronte
TESTO A FRONTE

[1. Le operazioni di credito agrario possono essere assistite dalla garanzia sussidiaria del Fondo interbancario di garanzia, avente personalità giuridica e gestione autonoma e sottoposto alla vigilanza del Ministero dell'economia e delle finanze.

2. Il Ministro dell'economia e delle finanze, sentito il Ministro per il coordinamento delle politiche agricole, alimentari e forestali, individua le operazioni alle quali si applica la garanzia e determina i criteri e i limiti degli interventi del Fondo, nonché l'entità delle contribuzioni a esso dovute da parte delle banche, in rapporto all'ammontare dei finanziamenti assistiti dalla garanzia.

3. L'organizzazione interna e il funzionamento del Fondo sono disciplinati dallo statuto, approvato con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze.

4. Presso il Fondo è operante la Sezione speciale prevista dall’articolo 21 della legge 9 maggio 1975, n. 153, dotata di autonomia patrimoniale e amministrativa. Alla Sezione si applicano le disposizioni dei commi 2 e 3.

5. Presso il Fondo è altresì operante una Sezione di garanzia per il credito peschereccio, avente personalità giuridica con amministrazione autonoma e gestione fuori bilancio ai sensi dell'art. 9 della legge 25 novembre 1971, n. 1041, e sottoposta alla vigilanza del Ministero dell'economia e delle finanze. Alla Sezione si applicano le disposizioni dei commi 2 e 3 (1) (2).] (3)

________________

(1) Articolo modificato dall’articolo 1 del D.Lgs. 6 febbraio 2004, n. 37.
(2) A norma dell'articolo 10, comma 7, del D.L. 14 marzo 2005, n. 35, in attuazione dell'articolo 1, comma 512 della legge 30 dicembre 2004, n. 311, il Fondo interbancario di garanzia di cui al presente articolo è soppresso.
(3) Articolo abrogato dall'articolo 1, comma 3, del D.Lgs. 29 dicembre 2006 n. 303.