Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 15244 - pubb. 16/06/2016

Risarcimento del danno non patrimoniale alla vittima di usura bancaria per illegittima segnalazione in centrale rischi

Tribunale Padova, 09 Marzo 2016. Est. Bertola.


Usura – Calcolo del tasso reale applicato – Inclusione della Commissione di massimo scoperto

Illegittima segnalazione in Centrale Rischi di società commerciale – Responsabilità dell’istituto di credito segnalante – Risarcimento del danno non patrimoniale cagionato alla società



Per determinare il superamento del tasso soglia usurario, l’unico metodo di calcolo coretto è quello che fa inclusione di tutti i costi e le spese, commissione di massimo scoperto compresa, a prescindere da quello che dice la Banca d’Italia, che infatti, dopo la nota sentenza della Cassazione Penale del 2009, ha prontamente incluso la commissione nel calcolo del tasso, almeno fino a quando la legge 2/2009 non ha radicalmente mutato la natura e la struttura della CMS. (Chiara Bosi) (riproduzione riservata)

La segnalazione illegittima in centrale rischi va adeguatamente ristorata in considerazione del fatto che la condotta della banca ha di fatto comportato l’impossibilità economica di operare sul mercato visto che per produrre reddito aveva la necessità di ricorrere al mercato del credito e la revoca degli affidamenti, oltre alla segnalazione in centrale rischi, ne hanno oggettivamente impedito l’espansione commerciale e produttiva. (Chiara Bosi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale